Avvisatore Marittimo del Porto di Brindisi

first
  
last
 
 
start
stop
Headlines:
Notice
  • This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.   

Brindisi- Porto Medio

E-mail Print PDF
porto medio

Il porto Medio è dedicato alle attività commerciali ed ha una superficie di 1,2 milioni di metri quadrati, oltre 3 chilometri di banchine e fondali di 14 metri. L’area di Costa Morena est, di recente ultimazione, è dedicata ai traffici di piccole carboniere, rinfuse e general cargo.
Costa Morena ovest, invece, è suddivisa tra molo energetico e terminal passeggeri.

Nella zona di Punta delle Terrare ormeggiano i traghetti che collegano giornalmente Brindisi alla Grecia (fino a cinque contemporaneamente), con un ampia e moderna stazione marittima. La zona più esterna, con una banchina di circa 500 metri, è dedicata alle navi carboniere, mentre la banchina di Riva è utilizzata da piccole portacontainer. La banchina Nuovo Sporgente è suddivisa tra un terminal gasiero (Gpl) e una zona commerciale per rinfuse e general cargo.

COORDINATE

40°39',08 N 17°58',10 E
Accesso tra la diga di Forte a Mare e la diga di Costa Morena

DESCRIZIONE
Il porto medio è delimitato ad est dalla diga di Costa Morena e da quella di Forte a Mare, a nord dal Seno Bocca di Puglia e ad ovest dal Canale Pigonati. Non esistono banchine destinate al naviglio da diporto.

Pericoli:
a circa 650 m a sud-ovest dalla testata della diga di Forte a Mare, porre attenzione ad una secca di 5 m segnalata da una meda luminosa elastica cardinale nord.

Orario di accesso:
continuo 

Fari e fanali:
3644 (E 2204) - (nautofono) fanale a lampi verdi periodo 3 sec., portata 5 M, sulla testata della diga di Forte a Mare; 3650 (E 2206) - fanale a lampi rossi, periodo 3 sec., portata 7 M, sulla testata della diga di Costa Morena.

Fondo marino:
fangoso
Radio:
Vhf canale 16 - 11 (h. 08/20).

Divieti:
di ancoraggio a qualsiasi natante a meno di 200 m da terra nel tratto compreso tra la zona di "Caprarella" e l'imboccatura del Canale Pigonati; divieto di ancoraggio nella zona comprendente la riva sud del porto e la congiungente che va dalla testata della diga di Costa Morena al lato sud dell'imboccatura del Canale Pigonati.

Venti:
dominanti scirocco e grecale. Da maestro nella buona stagione. I venti meridionali sono in genere meno frequenti di quelli settentrionali, ma più violenti. La bora giunge di solito attenuata; quando è violenta, è molto forte i primi 2 giorni, quindi va diminuendo di intensità. Supera di rado i 4 giorni.

Traversia:
i venti da greco e greco-levante provocano risacca sensibile solo alle banchine Centrale e Dogana

Ridosso:

da tutti i venti, salvo il greco e greco-levante di cui s'è detto sopra.